La prima intervista per L’uomo dalle iridi a specchio

Gioia intervista Mariana in occasione dell’uscita del suo nuovo romanzo:

Quale è stato l’input che ti ha spinto a scrivere L’uomo dalle iridi a specchio?

L’input è nato dal desiderio di concentrare in una figura maschile alcuni aspetti virili che attraggono e indispettiscono allo stesso tempo. Infatti Amedeo è sicuro di sé, narcisista, arrogante, maschilista e, a volte con ragione, insofferente…
Nonostante tutti questi difetti, e forse in parte proprio in virtù di essi, è un personaggio che incuriosisce e cattura il lettore.

Tre aggettivi sul tuo libro.

Avvincente, ironico, pungente…”

Continua a leggere…

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *